Corsi

Il circolo culturale Carichi Sospesi è anche centro di formazione teatrale.

Molti i laboratori che ogni anno vengono attivati per offrire un’ampia panoramica sul teatro contemporaneo, i corsi si avvalgono di docenti esperi e riconosciuti nel territorio come Andrea Pennacchi, Sandra Zabeo, Roberto Moro, Marco Caldiron, Silvio Barbiero, Marco Tizianel, Lorenzo Maragoni, Giorgio Sangati, Giulia Veronesi. Vengono inoltre organizzati periodicamente stage intensivi condotti da professionisti di fama nazionale.

CORSI 2016-2017

lunedì h 19.30 | 21.25
LA FORMA PAROLA di Marco Caldiron [richiesta esperienza di base]
Il suono si articola, diviene parola. Peso, attitudine, consapevolezza fisica, movimento trovano una strada per trasformare l’emozione in tecnica (espressiva).
Dobbiamo diventare efficaci per poter raccontare, per poter farci ascoltare.
Ma non dobbiamo tradire a nostra precarietà, il nostro disequilibrio, la nostra incompiutezza che continua ad essere dimostrazione vera della nostra adesione alla realtà.
Ci misureremo con questa alchimia che, da corpo consapevole ci trasforma in corpo narrante, affrontando un percorso che ci permetterà di condividere la scena con altri corpi, altre parole, altre emozioni, altri respiri.
eriodo: ottobre/giugno

lunedì h 21.35 | 23.30
ANIMALI DA PALCO di Andrea Bellacicco e Eleonara Panizzo
Gli animali da palco sono negli stomaci  di ognuno di noi anche in quelli meno sospetti e ognuno ha un buon motivo per manifestarsi e prendere una boccata d’aria.
Noi li cercheremo, creeremo intorno a loro uno spazio e un gruppo solidi in cui  possano uscire e giocare  liberamente.
Poi studieremo le nostre tendenze istintive, le nostre sicurezze, le nostre zone di comfort e ogni tanto cercheremo di abbandonarle per scoprire e allenare altro. Cercheremo di sorprenderci, di credere nelle nostre intuizioni e nella nostra capacità di creare e dirigerci. Scopriremo l’importanza dei dettagli, della precisione e della consapevolezza dei nostri strumenti.
Abbiamo a disposizione testi, temi, oggetti, immaginari, compagni e compagni-immaginari e una volta finito speriamo davvero che nulla torni come prima
Periodo: ottobre/giugno

martedì h 19.30 | 21.25 e h 21.35 | 23.30
REALIZZA IL TUO CORTO a cura di GOOLIVER
CORSO DI CINEMA ANNUALE con le DSLR
Vivi il set insieme a noi: scrivi la sceneggiatura, fai le riprese con le reflex digitali in uno studio professionale e lavora con gli attori.
Tu porta la storia, noi mettiamo tutto il resto!

CORSO DI CINEMA DOCUMENTARIO con le reflex digitali
Un percorso pratico per trasformare un semplice soggetto in un vero e proprio film documentario.
Impara con noi a raccontare le storie del reale.
Prima lezione martedì 04/10 – INFO: 347 1701337 (solo per  REALIZZA IL TUO CORTO)

mercoledì h 21.35 | 23.30
COME LA VITA MA di Lorenzo Maragoni e Silvio Barbiero
Il teatro ci ricorda la vita, e vita senz’altro contiene, ma forse vita non (solo) è. In scena gli attori possono avere corpi diversi, voci diverse, relazioni diverse dalle loro quotidiane. Essere in quello spazio protetto ed esposto chiamato scena ci può rendere più grandi, più belli, più sorprendenti, prima di tutto ai nostri stessi occhi, eppure ci può permettere anche di confrontarci con il nostro sentirci a volte piccoli e con poche certezze. Ci permette di rallentare il movimento del pensiero, accelerare il battito, sviluppare la magia di quell’ascolto che permette di sentirsi parte di un gruppo: vedere in ogni momento passato in scena l’opportunità per una nuova scelta. Il teatro non è che uno spazio con dentro corpi con dentro un cuore con dentro parole. Un po’ come la vita ma.
Periodo: ottobre/giugno

giovedì h19.30 | 21.25
MEGAPHONE di Paolo Esposito
A Venezia si dice “mettiti la maschera e mostrami chi sei”, viene richiesto è di compiere un atto. La mia idea di attore in teatro è di colui che compie l’atto in piena facoltà. Conoscere se stessi e ciò che ci circonda, immaginare le conseguenze dell’atto e le dinamiche personali ed interpersonali che hanno portato l’individuo ad essere in movimento. Individuare quasi a rallentatore il perché se una farfalla muove le ali in Indonesia da lì a poco nelle Americhe nascerà un tornado. Indossare consapevolezza attraverso una maschera per essere se stessi che rappresentano gli altri, ovvero, il teatro. théaomai, ossia “vedo”. Il percorso nascerà dalla conoscenza delle possibilità della scatola nera, dalla scoperta del proprio corpo come megafono di emozioni, dalla ricerca dell’empatia con i personaggi (umanità) e dalla capacità di rappresentare in azione, per l’appunto un atto come qualsiasi atto-re .
Periodo: ottobre/febbraio

giovedì h19.30 | 21.25
I SUONI DELL’ASCOLTO di Giulia Veronese
I Suoni dell’Ascolto è un corso per tutti, intonati e “stonati”. Il principale obiettivo è di rinnovare l’ascolto in relazione al proprio corpo, alla musica e agli altri, eliminando tutte quelle tensioni che inibiscono il suono. Non si tratta semplicemente di “cantare bene” ma di sperimentare una nuova libertà della voce attraverso la scoperta delle sue infinite sfumature e possibilità.
In relazione al proprio corpo, alla musica e agli altri, eliminando tutte quelle tensioni che inibiscono il suono.
Periodo: marzo/giugno

I Carichi Sospesi da molti anni collaborano stabilmente con l’associazione Down DADI di Padova organizzando due corsi annuali di teatro con persone down e persone con disabilità intellettiva, creando, periodicamente, spettacoli di teatro integrato che vengono proposti in contesti artistici diversi.

Negli ultimi anni alcune delle produzioni di teatro integrato sono state:
2013 CIRANO DE NOIALTRI, 2015 MISTER DOWN, 2016 IL MIO SEGRETO.

circolo culturale ARCI