Programma

SIMONE WEIL concerto poetico

29 Aprile 2017 h 21

testi ed elaborazione poetica Ilaria Drago
musiche originali e sonorizzazioni Marco Guidi
con Ilaria Drago voce-live electronics

A poco più di cento anni dalla sua nascita, il corpo e la voce di Ilaria Drago e la musica di Marco Guidi mettono in scena il potente, ineguagliabile ritmo del cuore e del pensiero della donna che fu definita un miracolo dell’anima e della coscienza umana e uno degli ingegni più alti e puri di ogni tempo.
“Ho bisogno di passare fra gli uomini e confondermi con loro. Devo conoscerli ed amarli per come sono, se così non è, anche il mio amore non è… “(S.Weil).

 

Biglietto unico 8 euro
soloSociARCI 
Eventbrite - SIMONE WEIL :: Spettacolo teatrale di e con ILARIA DRAGO

MATRIOSTREGA

Spettacolo fuori programma
5 Maggio 2017 h 21

Un giorno, Cris Righi, tanto per fare, saluta genitori ed amici e parte per un periodo a Madrid. Vuole fare esperienza, imparare lo spagnolo. “Sto massimo 3 mesi e torno”, dice. Ci rimane 8 anni. 
Un giorno, a Madrid, per sport, pensa: “Vorrei dare un occhio a Mosca, vedere che succede, magari imparare un po’ di russo. Ci andrò per 3 mesi.” Parte. Ci sta 11 anni.
Due decenni in fuga dall’Italia. Passati a vendere vongole in Spagna prima e ad insegnare italiano ai russi poi. Il tutto tenuto insieme da un solo collante: la creatività.

 

Biglietto in definizione
soloSociARCI

FRANKENSTEIN

7 Maggio 2017 h 19

di Mary Shelley e Ted Keijser
musiche di Andrea Mazzacavallo
con Romina Ranzato, Mirco Trevisan, Cristina Ranzato e Ivan Di Noia
regia di Ted Keijser
Produzione BARABAO Teatro

Lo spettacolo si apre con Mary Shelley, scrittrice romantica che, appena diciottenne, già è considerata figura di punta dell’epoca. Un salto temporale ci porta all’estate 1816, nelle stanze buie e sinistre di Villa Diodati: è la notte dei fantasmi che darà i natali al moderno Prometeo e al primo racconto di Vampiri. E ancora un flashback: Victor Frankenstein è internato per gli squilibri di salute causati dai suoi esperimenti.
Il cuore dello spettacolo è il confronto tra Victor e la Creatura. Un mostro, un reietto: creato e abbandonato. Rifiutato dal suo stesso creatore.

Un crescendo di suspense che travolge lo spettatore in uno spettacolo emozionale ricco di spunti  e approfondimenti, sia per coloro che conoscono dettagliatamente l’opera sia per quelli che ancora credono che Frankenstein sia il nome del mostro.

Biglietto unico 8 euro
soloSociARCI

circolo culturale ARCI